Società a partecipazione pubblica


Le società a partecipazione pubblica tra interventi abrogativi della Corte costituzionale,  leggi di revisione della spesa pubblica e disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2014)  con particolare riferimento alla gestione dei servizi pubblici locali e alle società strumentali

  • Le società di gestione dei servizi pubblici locali e le società strumentali: inquadramento generale ed evoluzione normativa.

  • Le società di gestione dei servizi pubblici locali a rete e non: gli articoli 3 bis e 4 della legge 13/08/2011, n. 138, convertiti in legge 148/2011, e s.m.i. (D.L. 1/2012 D.L. 27/2012).

  • La sentenza della Corte costituzionale 20 luglio 2012, n. 199, e l’abrogazione dell’articolo 4 della legge 13/08/2011, n. 138 convertito in legge 148/2011 e s.m.i.

  • Il vuoto normativo e l'applicazione medio tempore dei principi di origine prevalentemente pretoria e comunitaria.

  • Il decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito in legge 7 agosto 2012, n. 135.

  • Analisi dell'articolo 4 decreto legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito in legge 7 agosto 2012, n. 135: ambito applicativo della norma.

  • Le società escluse con particolare riferimento alle “società che svolgono servizi di interesse generale”.

  • La necessaria distinzione tra servizio pubblico locale e attività strumentale ai fini della corretta individuazione dell’ambito applicativo della novella legislativa.

  • L’opzione tra scioglimento, alienazione o reinternalizzazione delle società strumentali.

  • La facoltà delle amministrazioni di predisporre piani di ristrutturazione e razionalizzazione delle società controllate per le attività connesse esclusivamente all'esercizio di funzioni amministrative di cui all'articolo 118 della Costituzione.

  • La composizione degli organi amministrativi.

  • I nuovi limiti al ricorso a strumenti privatistici: articolo 4, comma 6, legge 7 agosto 2012, n. 135.

  • Società patto di stabilità interno, acquisizione di beni e servizi e reclutamento del personale.

  • Legge 7 agosto 2012, n. 135 e preesistenti limiti legislativi in materia di società partecipate (art. 3, comma 27 l. 244/2007; art. 14, comma 32, l. 122/2010 e s.m.i.).

  • I divieti di intervento finanziario a favore delle società in perdita e gli eventuali profili di responsabilità contabile dell’ente socio.

  • La responsabilità degli amministratori e direttori generali delle società a partecipazione pubblica e la loro discrezionalità imprenditoriale: il “business judgement rule” e i suoi ambiti di applicazione nel sistema giuridico italiano.

  • La responsabilità erariale degli amministratori e dei dirigenti dell'ente locale nel rispetto del principio di distinzione tra attività di indirizzo politico e attività di gestione.

  • Art.1, commi 370 - 381, DDL S.1120 (Legge di stabilità 2014)

Fie srl - Roma - 00149 - Via Giuseppe Belluzzo n. 27; P. IVA/C.F. 12269371006 N. REA RM-1361721